Homepage

RACING

POWERSKIN

Il nuovo millennio ha portato con sé un altro punto di riferimento nello sviluppo dei costumi da competizione, da quando il full-body ha fatto irruzione sulla scena del nuoto. Lanciato in anteprima alle Olimpiadi di Sydney, Arena Powerskin ® ha stabilito gli standard, essendo il prodotto un costume più leggero del 30%, frutto di più di due anni di ricerca, con un assorbimento d'acqua minore del 15% rispetto ad altri costumi da competizione in poliammide-elastan e con un coefficiente di attrito dell’ acqua pari quasi a zero.

POWERSKIN X-TREME

Da alcune ricerche sono emerse quattro aree su cui focalizzarsi nella realizzazione di costumi da competizione: velocità, compressione muscolare, libertà di movimento delle ginocchia e aderenza al corpo. La svolta più importante è giunta in forma di piccole coste (o micro-asperità), applicate sulla superficie del tessuto, in grado di intrappolare le molecole di acqua microscopiche, in modo da ridurre la resistenza di circa il 9% (rispetto ai migliori costumi racing esistenti) e aumentando la velocità di una percentuale pari fino al 3%.

Il prodotto finale emerso nel 2004 dopo quattro anni di ricerca è stato Powerskin Xtreme ®, il costume più veloce e tecnologicamente avanzato mai realizzato. Costruito sull’Arena Balancing System - un insieme di principi sviluppati per progettare un costume che si adatta alle caratteristiche ergonomiche e bio-meccaniche di un corpo umano in movimento -, il costume non è stato concepito solo nel rispetto della pura velocità, ma è riuscito a rispondere a tutte le aspettative.

POWERSKIN R-EVOLUTION

Visti gli impressionanti risultati, Arena ha continuato ad effettuare ricerche: un team di scienziati dell'Istituto MOX (Politecnico di Milano) e l'Università di Reims hanno condotto simulazioni matematiche e test fluido-dinamici presso il Water Tank dell’Università di Liegi e presso il Flume, struttura dell’High Performance Olympic Centre di Berlino, convalidando i risultati e raccogliendo input, passo dopo passo, da un Arena Elite Team composto dai migliori nuotatori al mondo. Gli sforzi dell’équipe si sono concretizzati nel 2008 con il lancio del Powerskin R-evolution. Il nuovo costume aveva due caratteristiche distintive - il suo tessuto a pezzo unico e l’innovazione del design e della costruzione.
Lo stato dell'arte del tessuto Stealth® è stato realizzato con la metà della quantità di filato utilizzato tipicamente nei tessuti standard e, dal momento che le sue fibre erano così sottili, ha offerto una maggiore densità e di conseguenza un miglioramento del 50% della compressione muscolare.Il risultato fu un tessuto incredibilmente leggero, di soli 99 g/m2, che ha permesso ai nuotatori di migliorare l'equilibrio del corpo e la stabilità in acqua. Inoltre, il Powerskin R-Evolution® era privo di punti di sutura - nemico numero uno nella resistenza - ed è stato realizzato con un unico pezzo di tessuto. L'assenza di cuciture sulla parte anteriore e la presenza di solo 2 cuciture a basso profilo, termosaldate, posizionate strategicamente tra le gambe e sulla schiena aveva comportato una riduzione del 20% dell’attrito e, nel complesso, avevano permesso di mantenere il massimo della velocità per il 24% di tempo in più durante la gara, con 54 centesimi di secondo di vantaggio nei 50 metri stile libero.

POWERSKIN X-GLIDE

Nel 2009 lo stato dell'arte ha subito ancora una volta dei cambiamenti con lo sviluppo di Arena Powerskin X-Glide®, un full body multi-strato con un rivestimento SCS/biorubber che intrappolava l’aria, aumentava le galleggiabilità e riduceva l’attrito ancor più dei precedenti costumi. Utilizzando un design a pezzo unico brevettato Arena e il tessuto ultra-light Stealth® all'interno per la massima compressione muscolare ed un incomparabile comfort, l'X-Glide® era anche dotato di una lega di titanio tra gli strati interno ed esterno per stabilizzare la temperatura corporea, oltre che dell’Hoop Kompressor® di Arena, in grado di fornire una superiore stabilità del corpo durante la nuotata.

X-Glide® ha avuto un’innovazione ed un impatto tale - Paul Biedermann lo ha indossato ai Mondiali di Roma 2009 infliggendo a Michael Phelps la sua prima grande sconfitta nei 200m stile libero in quattro anni –da essere nominato tra le 50 migliori invenzioni del 2009 dal Time.

NUOVE TECNOLOGIE

Dopo i Mondiali di Roma 2009, dove sono stati infranti 43 record mondiali - più di qualsiasi altro Campionato o Olimpiade svoltasi in precedenza - la FINA, il corpo governativo del mondo del nuoto, ha imposto il divieto di utilizzare costumi hi-tech dalla tecnologia composita a partire dal mesi di gennaio 2010, nonché il rispetto dei seguenti requisiti: il costume deve essere realizzato con tessuti traspiranti; i costumi da uomo non possono estendersi al di sopra della cintola o al di sotto del ginocchio (jammer); i costumi da donna non possono estendersi al di sopra del collo (spalline) o al di sotto del ginocchio il materiale usato deve avere uno spessore massimo di 1 mm; la galleggiabilità del costume deve rispettare i livelli definiti; il costume non deve fornire alcun tipo di stimolazione o riduzione del dolore; i costumi non devono avere più del 50% della loro superficie coperta con materiali non permeabili o comunque non più del 25% nella parte superiore e in quelle inferiore di un costume; sono proibiti gli effetti di intrappolamento d’aria attraverso l'applicazione di materiali diversi. Dopo un decennio di radicali sviluppi nella tecnologia dei costumi, il mondo del nuoto è stato di nuovo sottoposto a un grande cambiamento.

POWERSKIN POST-COMPOSITE ERA

Mentre le nuove regole FINA hanno determinato un cambiamento di direzione per il mondo del nuoto, il D&D di Arena è stato in grado di lavorare sulla base di quanto precedentemente stabilito e di dare vita ad un’altra gamma di costumi racing di livello superiore omologati FINA: Powerskin ST (X-Raptor), XP (Z-Raptor +), R-Evo + (Z-Raptor +) e X-Glide. Caratterizzata da tessuti a maglia o incrociati con un peso minore di 125 g/m2, la gamma offre un trattamento di superficie idrorepellente, una compressione ottimale, un minimo attrito di superficie nonché cuciture saldate a basso profilo che garantiscono una eccezionale stabilità, un allineamento del corpo ed un miglior scivolamento in acqua. Con un nuovo regolamento stabilito dalla FINA e parametri ben definiti entro cui operare, si potrebbe ipotizzare che le possibilità di avanzamento nel campo dei costumi siano limitate. Forse potrebbe essere così ... se il team D&D di Arena non fosse costantemente impegnato. (Continuate a seguire Arena per conoscere i suoi ulteriori sviluppi nell’eccellenza dei costumi).

POWERSKIN CARBON-PRO

Arena, sempre alla ricerca della perfezione, è pronta ancora una volta a stupire con Powerskin Carbon-Pro. E stavolta la vera rivoluzione è la compressione “intelligente”…